AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Il Comune di Viagrande

Il Comune di Viagrande
Viagrande

  • Abitanti: 6.352
  • Fax: 095 7894029
  • Telefono Municipio: 095 7923111
  • Internet: www.comune.viagrande.ct.it
  • Superficie: 10.05 kmq
  • Altezza s.l.m.: 410 m
  • Distanza: 14 km da Catania

Posizione:
sulle pendici sud-orientali dell'Etna.

Cenni storici:
Prese il nome dall'antica via regia per Messina detta appunto viagrande.
Le origini di Viagrande sono remote.
Le prime notizie storiche fanno riferimento alla costruzione di una chiesa in contrada Rinazzo durante la dominazione normanna in Sicilia. Attorno a tale chiesa si svilupparono le piccole borgate di Villallori e Vilardi.
Durante la dominazione spagnola, Viagrande ricevette l'investitura principesca. Filippo IV, nel 1641, vendette il feudo che comprendeva Viagrande al principe Giovanni di Messina.
Durante i moti rivoluzionari del 1837 Viagrande fu uno tra i primi paesi etnei a sostenere Catania.
Nel 1848 una sessantina dio giovani scesero armati nelle piazze catanesi contro il governo borbonico. Alla restaurazione di quest'ultimo molti viagrandesi furono fatti prigionieri o esiliati.
Quando a Viagrande giunse notizia dello sbarco di Garibaldi a Marsala, sul campanile della Chiesa Madre venne innalzata la bandiera tricolore.
La notizia della sconfitta delle truppe borboniche da parte delle truppe garibaldine presso Milazzo, entusiasmò un gruppo di cittadini che decisero di inviare al generale quindici quintali di pasta, ventisei salme di vino ed una cassa di filacce e fasce confezionate in poche ore dalle donne di Viagrande. Garibaldi ringraziò con una lettera ufficiale la gente di Viagrande ed il suo autografo fu posto sotto vetro ed appeso nel circolo di conversazione dei civili.

Economia:
Prodotti agricoli: agrumi, uva da vino, uva da tavola.
Industrie e aziende: aziende enologiche, mangimifici, pastifici, fabbriche di attrezzi agricoli.
Artigianato: sviluppato il settore dei decoratori di carretti siciliani e quello dei fabbri ferrai, che lavorano il ferro senza l'ausilio di macchinari moderni.

Beni monumentali:
Numerose abitazioni presentano vivaci portali barocchi in pietra lavica.
La Chiesa Madre è il più antico ed interessante edificio; con una facciata di impianto ancora rinascimentale è ispirata alla Chiesa Madre di Trecastagni.
Ha un interno decorato con pregevoli stucchi ed affreschi e custodisce le reliquie di San Mauro Abate. In stile neoclassico è invece la Villa del Principe Manganelli, realizzata dall'architetto Carlo Sada (autore delle decorazioni del teatro Massimo di Catania). Pregevoli la Chiesa di San Michele, la Chiesa di Santa Caterina, la Chiesa dell'Annunziata, il Convento dei Benedettini, la Villa Biscari.

Viagrande oggi:
Oggi a Viagrande la viticoltura e l'agrumicoltura interessano quasi tutta la superficie agraria.
Vi sono aziende enologiche, mangimifici, fabbriche di attrezzi agricoli e pastifici. Buone fonti di reddito sono il commercio ed il turismo estivo.

Biblioteche e Musei:
Biblioteca comunale.

Altre informazioni:
Gastronomia: pasta col macco (fave), siciliane (calzoni con tuma e acciughe), spumoni (gelati).

Ricorrenze:
15 gennaio: festeggiamenti in onore di San Mauro Abate, patrono di Viagrande.

PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

 
 
 
 
 

Progetto Catania a Colori

 
 
 
 
 

ADOZIONE
Decreto del Commissario Straordinario n. 285 del 28/12/2022

Piano Urbano della Mobilità Sostenibile
Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

Consultazione degli atti


» Adozione PUMS


Piano Generale del Traffico Urbano dei Comuni della Città Metropolitana di Catania
Piano Generale del Traffico Urbano
dei Comuni della
Città Metropolitana di Catania

Piano Spostamenti Casa Lavoro
Piano Spostamenti Casa Lavoro