AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Il Comune di Piedimonte Etneo

Il Comune di Piedimonte Etneo
Piedimonte Etneo

  • Abitanti: 3.844
  • Fax: 095 644344
  • Telefono Municipio: 095 644344
  • Internet: www.comune.piedimonte-etneo.ct.it
  • Superficie: 26.46 kmq
  • Altezza s.l.m.: 348 m
  • Distanza: 44 km da Catania

Posizione: nel settore nord-orientale dell'Etna, su un ripiano lavico che termina con un gradino sul vallone Fogliarino (trib. del mar Ionio).

Cenni storici:
Il toponimo originale con il quale era conosciuto il centro abitato alle sue origini era quello di "Belvedere".
La fondazione ufficiale si deve ad Ignazio Sebastiano Gravina Amato, terzo principe di Palagonia.
Fu questi che nel 1687 ottenne, dietro sentenza del tribunale del real patrimonio, l'atto di concessione che gli consentiva di costruire nei territori del feudo.
Dal 1689 Gravina Amato vi dimorò stabilmente, seguendo la costruzione delle nuove abitazioni da destinare ai coloni. Già nel 1687 aveva fatto costruire il palazzo baronale e nel 1693 la Chiesa di Sant'Ignazio, prima matrice di Piedimonte.
A partire dal 1695, con l'investitura di Ferdinando Francesco, iniziò per Piedimonte un periodo di grande sviluppo e di profonde trasformazioni. Al nuovo principe di Palagonia, che governò Piedimonte per oltre quarantanni, si deve infatti l'espansione settecentesca e la realizzazione di una serie di importanti opere pubbliche.
Dalla prima metà del Settecento, con l'apertura dello stradone e la realizzazione di porta S.Fratello, voluti da Ferdinando Francesco, si inaugurò per Piedimonte una nuova ed importante stagione di sviluppo urbanistico e civile.
La denominazione attuale risale al 1862 quando il Consiglio Civico, su richiesta del prefetto della provincia (che fece rilevare che in Campania vi era un altro paese con la denominazione Piedimonte) deliberò che fosse aggiunta la parola "Etneo".

Economia:
Prodotti agricoli: uva da tavola e da vino, cereali, olive, agrumi, frutta, castagne...
Industrie ed Imprese: cantine sociali, fabbriche di materiali da costruzione, segherie.

Monumenti Piedimonte
Beni monumentali:

Le chiese principali risalgono alla fine del '600 e al '700.
La Chiesa Madre conserva preziosi arredi, oggetti e paramenti sacri dell'epoca ed una statua lignea anch'essa coeva.
La Chiesa dell'Immacolata conserva altari lignei intagliati, barocchi.
Altri monumenti da ricordare sono la Chiesa di San Michele, il Convento dei Padri Cappuccini, la porta San Fratello, il Palazzo dei Principi Gravina.

Piedimonte Etneo oggi:
Oggi Piedimonte Etneo ha una fiorente viticoltura.
Vi operano fabbriche artigiane ed ha un considerevole turismo estivo.

Ricorrenze:
31 luglio: festeggiamenti in onore di Sant'Ignazio, patrono di Piedimonte Etneo.

PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

 
 
 
 
 

Progetto Catania a Colori

 
 
 
 
 

ADOZIONE
Decreto del Commissario Straordinario n. 285 del 28/12/2022

Piano Urbano della Mobilità Sostenibile
Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

Consultazione degli atti


» Adozione PUMS


Piano Generale del Traffico Urbano dei Comuni della Città Metropolitana di Catania
Piano Generale del Traffico Urbano
dei Comuni della
Città Metropolitana di Catania

Piano Spostamenti Casa Lavoro
Piano Spostamenti Casa Lavoro