AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Il Comune di Nicolosi

Il Comune di Nicolosi
Nicolosi

  • Abitanti: 6.163
  • Fax: 095 911187
  • Telefono Municipio: 095 7917011
  • Internet: www.comune.nicolosi.ct.it
  • Superficie: 42.48 kmq
  • Altezza s.l.m.: 700 m
  • Distanza: 13 km da Catania
Seol Logo

Posizione: sulle falde meridionali dell'Etna.
Per la sua posizione geografica è denominata "la porta dell'Etna".

Cenni storici:
Il suo nome deriva dal monastero benedettino di San Nicolò l'Arena, edificio fondato su una preesistente cappella rurale del XII secolo, attorno al quale si sviluppò il paese. I
l monastero fu abbandonato dai monaci dopo che le eruzioni del 1536 e 1537 e il terremoto del 1542 distrussero il piccolo villaggio etneo.
Nicolosi fu ricostruita a valle, dove si trova attualmente.
Nel 1669 le bocche effusive dell'Etna si aprirono a poca distanza da Nicolosi, che venne completamente distrutta dal violento terremoto che precedette la formazione dei crateri. In quella eruzione, che durò 122 giorni, la lava si spinse fino a Catania, invadendo, nel suo tragitto, ben tredici paesi, prima di riversarsi in mare.
Ma i nicolositi tornarono nel loro paese per ricostruire le case esattamente dov'erano, anche se i Moncada, principi di Paternò e proprietari del feudo, insistettero duramente perchè il paese fosse riedificato più a valle.
Nel 1883 una nuova eruzione minacciò Nicolosi e gli abitanti del borgo, impauriti, portarono in processione le statue della Madonna delle Grazie, di Sant'Antonio da Padova e di Sant'Antonio Abate fino al braccio più avanzato dell'eruzione.
Dopo 36 ore la lava si fermò.
Nel 1886 una nuova colata lavica riaccese nel cuore dei nicolositi il desiderio di ripetere la processione; il Vescovo di Catania, Dusmet, si mosse anch'egli in processione con il velo di Sant'Agata.
Il fuoco si fermò qualche giorno dopo a 300 metri dalle prime abitazioni, nello stesso punto della colata precedente. Il 17 Marzo 1861 Nicolosi divenne Comune del Regno d'Italia.

Economia:
Prodotti agricoli: agrumi, olive, ortaggi, castagne, gelsi, fichi, uva.
Industrie ed Imprese: cave di pietra lavica, alberghi, ristoranti, impianti sciistici, impianti sportivi.
Artigianato: lavorazione della pietra lavica, del legno e della maiolica.

Beni monumentali:
La Chiesa Madre rappresenta uno dei monumenti più importanti di Nicolosi, Fu ricostruita dopo l'eruzione del 1669 con i contributi del comune e dei cittadini benestanti nello stesso luogo dove sorgeva prima di essere distrutta.
La struttura in pietra lavica si vede soltanto nel campanile, mentre la facciata è nel classico stile ottocentesco.
Al suo interno si possono ammirare un pregevole Crocifisso ligneo del '700 ed un organo attribuito al Cinquemani.
Altri monumenti da ricordare sono la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, la Chiesa della Madonna del Carmelo, la Chiesa di San Francesco di Paola, la Chiesa delle Anime del Purgatorio, la Chiesa di San Giuseppe.

Nicolosi oggi:
L'Etna ha sempre condizionato pesantemente la vita della gente del luogo, ma niente ha vinto sull'amore dei nicolositi per la loro terra, che sono sempre rimasti lì, più affascinati che spaventati dalla potenza del Mongibello, al quale, del resto, devono la loro fortuna. Oggi Nicolosi è infatti il principale centro turistico invernale dell'Etna con numerosi alberghi, ristoranti, impianti sciistici, funivie, rifugi, etc.

Biblioteche e Musei:
Musei: Museo vulcanologico.
Biblioteche: Biblioteca comunale.

Altre informazioni:
Gastronomia: i "fungi di ferla" (pleurotus ferulae), gustosissimi funghi locali, costituiscono l'ingrediente caratterizzante della migliore cucina nicolosita.

Ricorrenze:
17 gennaio: festeggiamenti in onore di Sant'Antonio Abate. Luglio (prima domenica): festeggiamenti in onore di Sant'Antonio da Padova.

PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

 
 
 
 
 

Progetto Catania a Colori

 
 
 
 
 

ADOZIONE
Decreto del Commissario Straordinario n. 285 del 28/12/2022

Piano Urbano della Mobilità Sostenibile
Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

Consultazione degli atti


» Adozione PUMS


Piano Generale del Traffico Urbano dei Comuni della Città Metropolitana di Catania
Piano Generale del Traffico Urbano
dei Comuni della
Città Metropolitana di Catania

Piano Spostamenti Casa Lavoro
Piano Spostamenti Casa Lavoro