AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Il Comune di Calatabiano

Il Comune di Calatabiano
Calatabiano

  • Abitanti: 5.579
  • Fax: 095 640440
  • Telefono Municipio: 095 645391
  • Internet: www.comune.calatabiano.ct.it
  • Superficie: 27 kmq
  • Altezza s.l.m.: 62 m
  • Distanza: 50 km da Catania

Posizione:
sulle pendici nord-orientali dell'Etna, sulla destra del fiume Alcantara, presso la sua foce nel mar Ionio.

Cenni storici:
Di origine saracena (Kalghata Biano) si trova menzionato all'epoca della conquista normanna e fu poi possesso di Pagano e Gualtiero de Parisi, Conti di Avellino, che ne occuparono l'antico castello (1135). Infeudato nel 1213 ad Arnaldo de Regio, fu da Federico II concesso a Gualtiero de Palearis, suo cancelliere e Vescovo di Catania.
Dai Vescovi di Catania il borgo passò a Ruggero di Lauria e quindi sotto Federico II d'Aragona al genovese Brancaleone Auria.
Mensionato nel censo di Re Martino (1408) fu dei Cruyllas e dal 1547 della famiglia Marullo.
Alla fine del XVII secolo il castello fu acquistato dai Gravina, ai quali rimase fino all'estinzione dei feudi.
Il castello conserva oggi tracce normanne, sveve e aragonesi.
In prossimità della spiaggia fu edificata la singolare residenza sururbana dei Principi di Palagonia (Gravina), il cosiddetto Castello di San Marco.

Economia:
-Prodotti agricoli: agrumi, uva, olive, olio, cereali, legumi.
-Allevamenti: Ovini, caprini, bovini, equini.
-Industrie ed Imprese: industrie cartiere, oleifici.

Castello San Marco

Beni monumentali:
Interessanti sono i due castelli: il Castello Medioevale, sul colle, di origine antichissima e che mostra strutture normanne, e il Castello di S.Marco, di linee rinascimentali, ma pittorescamente completato nel '700 con le cupolette angolari e il bizzarro coronamento di forme nettamente vaccariniane.
La Chiesa di San Filippo, in parte di architettura ogivale del 1482, conserva una pregevole Croce dipinta datata 1502 e realizzata da G.Salvo di Antonio.

Calatabiano oggi:
Oggi l'economia della cittadina si basa principalmente sull'agricoltura e sull'artigianato.
Vi sono buoni pascoli permanenti, una media cartiera e varie piccole imprese commerciali ed artigiane.
Il paese comprende Pasteria-Lapide, frazione situata alla sinistra del torrente Minissale, circa un chilometro a sud di Calatabiano.

Biblioteche e Musei:
Biblioteca comunale.

Ricorrenze:
22 maggio: festa del patrono (San Filippo Siriaco) con processione solenne durante la quale, in maniera singolare, il fercolo di San Filippo Siriaco viene portato di corsa dal castello al paese.
Fiere: 11 gennaio, 11 marzo, 25 aprile, venerdì e sabato precedenti la prima domenica di maggio, 13-14-15 agosto.

PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

 
 
 
 
 

Progetto Catania a Colori

 
 
 
 
 

ADOZIONE
Decreto del Commissario Straordinario n. 285 del 28/12/2022

Piano Urbano della Mobilità Sostenibile
Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

Consultazione degli atti


» Adozione PUMS


Piano Generale del Traffico Urbano dei Comuni della Città Metropolitana di Catania
Piano Generale del Traffico Urbano
dei Comuni della
Città Metropolitana di Catania

Piano Spostamenti Casa Lavoro
Piano Spostamenti Casa Lavoro